Su di noi

Nell’inverno del 1948 un gruppo di giovani appassionati di vela di Verona che avevano, nel piccolo paesino di Torri del Benaco, perla del lago di Garda, le loro residenze estive fondarono la allora "Fraglia della Vela di Torri"; primo circolo inaugurato nella provincia di Verona e secondo del Lago dopo la Fraglia vela di Riva del Garda (Tn).

Con la prima regata di "Stazza Internazionale" organizzata nel 1949 si entrò ufficialmente nella Federazione Italiana Vela con il n°“387”.

Il Circolo, attualmente annovera circa 200 soci, ha sempre la sede di allora, piccola ma funzionale all'ombra dell'antico Castello Scaligero sul lungolago Guglielmo Marconi, 2 a Torri del Benaco.

Da allora molta strada è stata percorsa e possiamo dire che, senza ombra di dubbio, il piccolo Circolo è stato una vera e propria “fucina di campioni internazionali" che si sono susseguiti nel corso degli anni.

Vogliamo citare i velisti più importanti, coloro che si sono meritati le ambite convocazioni a far parte delle varie spedizioni olimpiche.

Iniziamo dal compianto Fabio Albarelli, l'atleta più fulgido, che nel lontano 1968 conquistò la medaglia di "Bronzo" nella classe "Finn" nelle acque di Acapulco in Messico (unica medaglia olimpica conquistata da un circolo del Lago di Garda e una delle 10 vinte fino ad oggi dall'Italia), partecipò anche, nel 1976, a quella di Montreal con la classe "So1ing”.

Teniamo a sottolineare che in Italia nel XX° secolo sono solo otto i circoli che possono fregiarsi di una medaglia olimpica.

Sempre nella medesima classe, i fratelli Mario e Claudio Celon hanno partecipato alle olimpiadi di Los Angeles nel 1984, di Seoul nel 1988 e di Atlanta nel 1996; l’altro fratello Nicola, con il fido Daniele de Luca, ha partecipato a quella di Sydney nel 2000.

Passando all'altra competizione più famosa del mondo della vela, parliamo ovviamente della "Coppa America" abbiamo avuto come portacolori Carlo Dino Bonetti nell'equipaggio di "Azzurra" con Cino Ricci, poi passato sul "Moro di Venezia” con Paul Cayard e concludendo la carriera su "Prada" con Francesco de Angelis.

In quella occasione il nostro Yachting Club si è distinto come il circolo Italiano più rappresentato, ha annoverato infatti altri velisti come Mauro Stanzani, Stefano Rizzi, Massimo Galli e Claudio Celon, quest’ultimo entrando successivamente nel prestigioso “Team Alinghi” di Bertarelli ha contribuito a riportare in Europa la “Coppa America”.

Altri atleti dello Yachting hanno partecipato a detta Sfida” : Daniele de Luca prima su “Italia”  poi in compagnia di Edoardo Natucci su “Mascalzone Latino”.

 

Questa è stata solo una breve presentazione del nostro Yacthing Club e volutamente non ho voluto citare gli innumerevoli titoli mondiali, europei ed italiani che i nostri velisti sono riusciti a conquistare ma li trovate, comunque, consultando l’albo d’oro all’interno del nuovo sito.

 

 

                                                                                                                                       Roberto Calvetti

SPONSOR BY